Créez un compte Premium et accédez aux résultats des ventes de plus d'un mois, avec leurs descriptifs et leurs photos !

Voir les offres Premium
Ma sélection

Lot 120 - CROSATO GIOVANNI BATTISTA b. 1686 d. 1758 - Atala e Meleagro Olio su tela, 60x78 cm; [...]

Adjudication sur abonnement

> Voir les offres Premium

CROSATO GIOVANNI BATTISTA b. 1686 d. 1758
Atala e Meleagro Olio su tela, 60x78 cm; cornice antica.

Provenienza: Asta Porro, Milano, Novembre 2007 Collezione privata, Veneto.

Da un primo inizio di gusto tenebroso, Crosato sviluppa la sua arte verso indirizzi settecenteschi aderendo agli esempi piazzetteschi e rielaborando i migliori testi pittorici del primo settecento lagunare.
Il dipinto si colloca nella piena maturità dell'artista e va con ogni probabilità datato verso la metà del secolo.
E' il momento in cui, partito Tiepolo per Wurzburg, Crosato diventa l'artista più richiesto sulla scena veneziana; a questi anni risalgono infatti opere come la decorazione del salone da ballo di Cà Rezzonico o gli affreschi di villa Marcello a Levada.

Con queste opere la tela qui presentata condivide il gusto per i toni accesi e brillanti, lo spirito leggero e divertito e l'eleganza prettamente rococò con cui Crosato affronta la mitologia antica.

A conferma di questa datazione basterà confrontare la figura di Atalanta con quella dell'Asia nell'Allegoria dei continenti di Cà Rezzonico mentre anche particolari come l'elegantissimo levriero ritornano similissimi nell'opera qui presentata e nelle Storie di Alessandro a villa Marcello.

Demander plus d'information

Thème : Peintures et dessins Ajouter ce thème à mes alertes