Créez un compte Premium et accédez aux résultats des ventes de plus d'un mois, avec leurs descriptifs et leurs photos !

Voir les offres Premium
Ma sélection

Lot 143 - PIERO DORAZIO (Roma 1927 - Perugia 2005) Long distance, 1978

Adjudication sur abonnement

> Voir les offres Premium

PIERO DORAZIO (Roma 1927 - Perugia 2005)
Long distance, 1978


Olio su tela, cm. 200 x 460 Firma e titolo e data al retro


PROVENIENZA Atelier Piero Dorazio, 1978 Illustre collezione privata, Roma 1978


PUBBLICAZIONI Restrospettiva Piero Dorazio, Museo di Grenoble, catalogo mostra a cura di Nathalie Vernizzi. Ed. Electa 1990, p. 121 Archivio Piero Dorazio, http://archiviopierodorazio.it/opere/


ESPOSIZIONI Ardesio Bergamo, 1982, ripr. in b/n Retrospettiva di Piero Dorazio, Museo di Grenoble, catalogo mostra a cura di Nathalie Vernizzi. Ed. Electa 1990, p. 121 Galleria d'arte Moderna Bologna, Febbraio 1991 L'arte della pittura non è destinata alla fabbricazione più o meno ingegnosa di immagini, ma alla ricerca di quegli elementi chiave della percezione visiva che generano il modo di vedere e di intendere le immagini. Piero Dorazio, Cui prodest, 1967 (dalla pubblicazione internet) La Casa d’Aste Babuino presenta una delle opere più importanti di Piero Dorazio dal titolo 'Long Distance' del 1978. Uno dei pochi artisti Italiani presenti già negli anni '60 nelle gallerie e aste internazionali, il suo percorso parte da lontano, i primi passi li compie nel dopoguerra con la ri-nascita dell’arte astratta. La fusione dei due gruppi 'Age d’or' e 'Origine', porta Dorazio a seguire e sviluppare i concetti di alcuni Futuristi. Il discorso sulla luce e i colori nonché lo sviluppo del discorso sulle compenetrazioni iridescenti, porteranno Dorazio a superare anche le tesi di Forma 1, fornendo elementi che danno all’artista una piena maturazione nell’esprimere le sue idee e a formulare un proprio discorso e visione. E sono proprio il colore e la luce elementi fondanti della sua opera, la sua pittura formata da precisi elementi stilistici, prende anche spunto dalla composizione e sviluppo di moduli compositivi ripetuti tipici dell’architettura, che sono la base delle sue tele. L’artista trova la sua massima espressione in opere di grande dimensione, come questa, qui presentata, piena di contemporaneità, per i colori usati quali . l rosso, il blu e il ciano. Sicuramente influenzato anche dalla visione delle metropoli americane. Long distance, opera unica e storica per grandezza, eleganza e intelligenza formale e cromatica, pur essendo successiva, partecipa senza ombra di dubbio della stessa felice vibrazione della fase di più famosi reticoli degli anni '50 e '60 e forse può aspirare ad essere considerato, la summa del lavoro di Piero Dorazio, rappresentativo di quell'aspirazione al raggiungimento di colori e forme pure. 'Il fine dell'opera d'arte è l'utilità, la bellezza armoniosa' Piero Dorazio Autentica su foto Archivio Piero Dorazio

Demander plus d'information

Thème : Peintures et dessins Ajouter ce thème à mes alertes