Créez un compte Premium et accédez aux résultats des ventes de plus d'un mois, avec leurs descriptifs et leurs photos !

Voir les offres Premium
Ma sélection

Lot 39 - Saints Martyrs Cyricus and Julitta, School of Moscow

Adjudication sur abonnement

> Voir les offres Premium

Saints Martyrs Cyricus and Julitta
(Russia, mid XIX century)

School of Moscow
Egg yolk tempera on wood, with gold background
53,3 x 43,8 cm

Full English description on request

Il canone iconografico dei Santi martiri Giulitta e Quirico attinge fedelmente alla Leggenda aurea, non rinunciando però a una certa attenzione, entro certi limiti, nei confronti dei particolari aggiunti dalla tradizione popolare.
Madre e figlio compaiono al centro dell’opera: la prima reca in mano un cartiglio nel quale eleva la sua lode a Dio per avere preservato la fede del bambino; quest’ultimo, protetto dal mantello di Giulitta, indossa le vesti candide del martire.

Come avviene raramente soprattutto per quanto riguarda questi due martiri, l’immagine centrale è accompagnata, dalle scene della vita dei due Santi.
La lettura va effettuata in senso orario, partendo da sinistra in alto rispetto a chi osserva:

-La nascita di San Quirico.
-Il battesimo di San Quirico.
-La fuga dalla città natale da parte dei due santi, con la scelta di lasciare ogni loro avere per cercare di salvarsi dalla persecuzione.
-Il governatore chiede alla gente del villaggio dove si trovano madre e figlio.
-Il governatore Alessandro da l’ordine di cercare i due santi.
-Giulitta e Quirico vengono trovati e scortati dai soldati.
-Giulitta e Quirico, sono portati innanzi all’imperatore il quale chiede loro di rinnegare la loro fede.
-Giulitta viene denudata.
-Giulitta viene percossa con verghe mentre il piccolo Quirico è sulle gambe del governatore.
-Il piccolo Quirico lanciato a terra.
-Quirico giace a terra esanime dopo essere stato scagliato con gran violenza dal governatore
-Santa Giulitta viene crocifissa e torturata.
-Nonostante le atroci sofferenze si confessa ancora una volta cristiana.
-La santa chiede la grazia al Signore.
-Viene decapitata dopo non essersi voluta convertire.
-I corpi vengono raccolti da una ancella, che aiutata, li nasconde.

Il risultato è una tavola che bada oltre che all’essenzialità anche alla decoratività, con una spiccata accentuazione degli elementi spirituali legati alla vicenda del sacrificio cristiano di madre e figlio.

Molti elementi sono caratterizzati dall’utilizzo dell’oro, nonché da una spiccata capacità artistica, propria delle più grandi Scuole Iconografiche di Russia, come quella di Mosca, dove il maestro iconografo ha voluto mettere in evidenza molteplici aspetti che compongono la triste vicenda, innumerevoli sono le vesti con leggera crisografia, mentre il fondo è in oro.

Nella cornice sono riportate le scritte in marrone inerenti le varie scene.

Ottimo lo stato di conservazione generale con la doratura ancora intatta, senza cadute di colore.

Descrizione completa

Starting bid :
7000

Demander plus d'information

Thème : Art religieux Ajouter ce thème à mes alertes