Créez un compte Premium et accédez aux résultats des ventes de plus d'un mois, avec leurs descriptifs et leurs photos !

Voir les offres Premium
Ma sélection

Lot 560 - SEBASTIANO RICCI b. 1659 d. 1734 - Meleagro dona ad Atalanta la testa del cinghiale [...]

Adjudication sur abonnement

> Voir les offres Premium

SEBASTIANO RICCI b. 1659 d. 1734
Meleagro dona ad Atalanta la testa del cinghiale di Calidone
Olio su tela, 81x112 cm

Una raffinata orchestrazione cromatica, che modula il colore dall'ombra chiaroscurata della radura boschiva alla vivida luminosità delle figure in piena luce, caratterizza questo dipinto inedito Sebastiano Ricci, il grande maestro che impose a Venezia un nuovo gusto basato sulla brillante reinterpretazione del colorismo di Paolo Veronese, risolto su un piano apertamente rococò con effetti scintillanti, garruli di luce e colore.

La scena raffigura Meleagro nell'atto di offrire ad Atalanta le spoglie del cinghiale che aveva infestato, devastandole, le terre di Eneo, re di Calidone, che Diana punì per averla trascurata nelle offerte votive in seguito ad un eccellente raccolto. Il principe vittorioso Meleagro si invaghì di Atalanta, e le offrì il trofeo che anche lei aveva contribuito a cacciare.

Sebastiano Ricci fu tra i rari pittori a raffigurare l'episodio, replicando in questo caso, con qualche variante, la grande tela di palazzo Taverna a Roma.

L'opera si caratterizza per la materia pittorica fluida e la raffinata orchestrazione cromatica della scena, giocata sulla contrapposizione di due gruppi di figure: da un lato Atalanta seduta sopra un trono di pietra protetto da un baldacchino di broccato dorato, affiancata da un'ancella e da un moretto; dall'altro il giovane Meleagro che, circondato dal seguito, le si inginocchia davanti.

Il dipinto, espressione della piena maturità dell'artista, è databile agli anni venti del Settecento.

Opera corredata da studio critico del prof. Dario Succi qui in parte ripreso.

Demander plus d'information

Thème : Peintures et dessins Ajouter ce thème à mes alertes