Créez un compte Premium et accédez aux résultats des ventes de plus d'un mois, avec leurs descriptifs et leurs photos !

Voir les offres Premium
Ma sélection

Lot 36 - St. Alexis, the Man of God, North Russia. 19th century

Adjudication sur abonnement

> Voir les offres Premium

St. Alexis, the Man of God
(North Russia, mid 19th century)

North Russia School
Egg yolk tempera on wood, silver gilt Riza with punchings from the city Sant Petersburg 18--
31 x 28 cm

Full English description on request

Bella Riza in argento dorato che presenta sulla cornice un fondo zigrinato sopra il quale sbalzi geometrici e a foglie, negli angoli si accentua il grande lavoro del maestro orafo, il bordo rispetto all’icona è rialzato, a formare una culla sulla quale debordano solo piccole frazioni del decoro.
Il titolo dell’icona si trova nella parte alta, centralmente, in un cartiglio polilobato con fondo in smalto blu e scritta in oro.Il Santo con lunghi capelli marroni e una folta barba, ha l’aspetto di un giovane che indossa una povera veste chiusa in vita da una cintura, i piedi scalzi e il nimbo in testa completato da una cordonatura e semisfere sul bordo.

San Aleksi ha le braccia alzate ed è visto di profilo rivolto a destra in direzione di Gesù che appare nell’angolo alto.
A piedi nudi cammina su ciuffi di erba e nudo terreno, mentre sullo sfondo si stagliano le montagne.
A destra nell’angolo superiore, fra nubi che gli fanno da contorno, Gesù con il Vangelo chiuso nella mano sinistra e la destra benedicente, la sua aureola è a raggi, ed internamente divisa come una croce dove si trovano le tre lettere greche che solo a Lui possono essere ascritte (Colui che è).
Sempre riferite a Gesù sono presenti anche le lettere che significano Gesù Cristo.
A sinistra si trova Aleksi sul letto di morte con decoro floreale e una nutrita schiera di vescovi e re attorno, le mura della città che li avvolge e si innalza sopra le loro teste e da una delle porte appare una donna con il capo coperto.
Il maestro orafo ha dedicato molta attenzione e dedizione ai singoli particolari che compongono l’icona, con grande lavoro di sbalzo e cesello ha reso le semplici vesti di grande effetto e volume, la città è stata descritta con dovizia di particolari e la cornice è un trionfo di maestria.

Sono presenti i bolli dell’argentiere A K in contorno tondo, dell’assaggiatore con l’anno di assaggio, in contorno rettangolare, del titolo dell’argento utilizzato pari a 84 zolotniks (875 millesimi di argento fino) e della città di appartenenza ovvero il San Giorgio a cavallo in contorno rettangolare con angoli smussati utilizzato fra il 1840 e il 1884.

Descrizione completa

Starting bid :
2000

Demander plus d'information

Thème : Art religieux Ajouter ce thème à mes alertes